PENSIERO, MATERIA, AZIONE, OPERA | IL CENTENARIO DI JOSEPH BEUYS

di Amedeo Demitry L’arte del ventesimo secolo ha certamente prodotto opere che sono state espressione delle migliore avanguardie e del sentimento filosofico non stereotipato, in forte contrasto con le abitudini culturali di masse osservate al potere. C’è chi ha stravolto i concetti dell’arte, chi ha rotto i dogmi più assoluti e chi ha [...]
Read more

Klessidra | Nuvola di Fuksas

L’ho rivista in occasione della mia vaccinazione per il Covid 19, entrando nell’antro della fantasia e dell’architettura, facendo la tara di tutte le polemichette sui centimetri di troppo (mi è sembrato il remake di quanto avvenuto per il ponte di Calatrava a Venezia) chiedendo al grande artista (perché l’architetto, se non è un artista è un [...]
Read more

Beppe Labianca | Addio all’Infinito

Il Covid si porta via un altro importante pezzo del patrimonio culturale artistico italiano. Beppe Labianca nato a San Ferdinando di Puglia, si trasferisce a Bari dove, frequentati gli studi artistici, si inserisce nel panorama artistico-culturale con mostre personali e collettive. Importante menzionare il suo ruolo da dirigente [...]
Read more

Angelo Crespi contro i dittatori del brutto

L’arte contemporanea è diventata pura speculazione, i musei sacralizzano il dissacrante e la nostra è la prima civiltà della storia che ama il brutto. Dialogo con Angelo Crespi: “ostinatamente, mi affido alla bellezza, al talento, al senso” L’arte è una questione di postura, impone una poetica della postura; ora pare, piuttosto, posa, [...]
Read more

Nostalgia della bellezza | Il nuovo saggio di Angelo Crespi contro il brutto dell’Arte contemporanea

Nel suo nuovo saggio, “Nostalgia della Bellezza. Perché l’arte contemporanea ama il brutto e il mercato ci specula sopra” (Giubilei Regnani editore, pp. 196, 14,00 euro) Angelo Crespi reagisce all’insensata mancanza di bellezza del nostro tempo e all’esaltazione del brutto che è tipico dell’arte contemporanea, in cui le opere [...]
Read more