I nostri consulenti

Collaborazioni

Per essere sempre sinonimo di qualità in tutti i servizi erogati, Canova si avvale della collaborazione di grandi professionisti in diversi settori.

Avvocato

Nicoletta Barbaglia

Avvocato del Foro di Milano, con spiccata competenza nelle controversie commerciali e societarie, nella tutela del credito e nella responsabilità civile in genere, nelle esecuzioni/cautele sotto qualsiasi profilo e nel diritto dell’Arte in ambito contrattuale, con particolare riferimento alla protezione autorale. Specializzata nella gestione del diritto d’autore e della tutela dei rapporti commerciali fra artisti, collezionisti, musei, gallerie e case d’asta.

Avvocato

Giorgia Colombo

Avvocato del Foro di Milano, si occupa di diritto civile, sia giudiziale che stragiudiziale, appalti privati, responsabilità civile, diritto condominiale e immobiliare. La sua passione per l’Arte e il collezionismo l’hanno poi portata a specializzarsi in diritto dell’Arte, con una conseguente particolare dedizione alle controversie in campo artistico e autorale.

Critico e Storico dell'Arte

Francesco Gallo Mazzeo

Docente, Critico e Storico dell’Arte.
Studioso della complessità poetica e dei linguaggi inventivi della modernità. Autore di monografie critiche quali: “Metafora e struttura del fantastico”, “Artes”, “Incanto”, “Lucida Follia”.
Di scritti teorici quali: “Tra etica ed estetica e 2015”, “Querelle Moda”, “Piani”, di scritti estetico-poetici quali: “Donna Franca Florio”, “Idola”.
Studioso del “Novecento Italiano” con monografie su Sironi, Martini, Oppi, Scuola Romana, Fausto Pirandello, Picasso, Andy Warhol e Rotella, sul disegno di Renato Guttuso, sulla pittura di Remo Brindisi, Paolo Baratella, Achille Pace, sulla grafica di Piero Guccione, sulla scultura di Giuseppe Mazzullo, Augusto Perez, Carmelo Cappello e sulla fotografia di Mulas, Cerati, Scianna; testi su Emilio Vedova, Giulio Turcato, Toti Scialoya, Bice Lazzari, Alberto Burri, Giosetta Fioroni, Michelangelo Pistoletto, Francesco Clemente, Enzo Esposito, Arcangelo.
Ha fondato e diretto le riviste “Demetra” e “Eclettica”. Componente del Comitato Scientifico del Catalogo Mondadori Arte 1987 – 1998.
Ha collaborato a due biennali veneziane 1993 e 2019.
Attualmente è docente al Pantheon Institute Design&Tecnology di Roma e dirige lo Yus Museum di Napoli. Già docente a Brera, Napoli e Ripetta.

Restauratrice

Chiara Canevara

Dal 2020 è titolare di ditta individuale di conservazione e restauro di opere d’arte, in possesso della qualifica di Restauratrice di Beni Culturali (ai sensi e per effetto dell’ex art. 182 del D.L. 22 gennaio 2004 n.42 e s.m.i.) e inserita nel relativo elenco professionale certificato dal MIBact nei seguenti ambiti di competenza: 1,2,3,4.
Dal 2001 al 2019 titolare, socia amministratrice della ditta di restauro Conservart snc. Nel 1998 acquisisce il diploma di restauratrice con specializzazione professionale per il restauro di dipinti su tela antichi presso l’E.N.A.I.P. Lombardia, Scuola Regionale per la Valorizzazione dei beni Artistici e Culturali di Botticino (BS).
Nel 1997 consegue la qualifica post-diploma biennale di Operatore Tecnico per il restauro presso l’E.N.A.I.P. Lombardia.

L’esperienza lavorativa acquisita dopo vent’anni di lavoro e aggiornamento ha portato ad intervenire in molteplici ambiti di applicazione con diverse Committenze (Istituzioni Pubbliche e Private, Enti Ecclesiastici, professionisti del settore…) a partire dallo studio e la progettazione d’interventi fino alla loro effettiva esecuzione, gestendo efficienti rapporti con gli organi preposti alla tutela dei Beni Culturali (Soprintendenze).

Restauratrice

Silvia Tansini

Dal 2020 titolare di ditta individuale di conservazione e restauro di opere d’arte, in possesso della qualifica di restauratrice di Beni Culturali (ai sensi e per effetto dell’ex art. 182 del D.L. 22 gennaio 2004 n. 42e s.m.i.) e inserita nel relativo elenco professionale certificato dal Mibact nei seguenti ambiti di competenza:

2(PFP1): superfici decorate dell’architettura
3(PFP2): manufatti dipinti su supporto ligneo e tessile
5(PFP2):manufatti in materiali sintetici lavorati, assemblati e/o dipinti
9(PFP5): materiale librario e archivistico e manufatti cartacei
10(PFP5):materiale fotografico, cinematografico e digitale

Dal 2004 al 2019 collabora con professionisti e ditte di restauro ampliando e consolidando l’autonomia gestionale e professionale, in costante aggiornamento con nuove tecniche, materiali e ambiti di applicazione.
Diplomata nel 2004 con votazione 110/110 all’Accademia di Belle Arti di Brera al corso di Restauro per l’arte contemporanea (Titolo Accademico di II livello equipollente a Laurea Magistrale LMR/02 Classe LM-89 Storia del’Arte), lavora da oltre 16 anni al recupero e alla conservazione di Beni Culturali mobili e immobili.

Personal Chef

Martina Tenz

Chef con 10 anni di esperienza nel settore. Di base a Lodi (Milano) ma svolge la propria attività ovunque in Nord Italia e all’estero.

Specializzata in Finger Food (completando attestati professionali con la Federazione Italiana Cuochi insieme allo chef Gianluca Tomasi) ha lavorato per Marco Pierre White (1 stella Michelin), era sous chef di eventi per i musei Tate Britain e Tate Modern a Londra, ha fatto esperienze in importanti Catering tra Italia, Germania,  (Zerobriciole, The ritz Carlton, Gastico Berlino), Spagna da chef freelance e come ultima esperienza è stata sous chef per eventi all’hotel 5* Pillows Grand Hotel Reylof a Gent,  sotto il management dello chef stellato Ron Blaauw. 
Ha deciso poi di tornare in patria ed intraprendere la strada come Chef a domicilio, per eventi privati e collaboratrice per aziende come Food Designer tramite Instagram e Facebook.

La sua istruzione però ha basi artistiche e di Design: di fatti, ha studiato al Liceo Artistico A.Volta di Pavia con indirizzo architettura ed interni e allo IED (istituto Europeo di Design) a Torino con indirizzo Industrial Design.
Nei suoi piatti, prende ispirazione un po’ da tutto quello che la circonda: dalla natura alla musica, dalle persone alle emozioni, dal Design ai dipinti dei suoi artisti preferiti. 
Come Food Designer, ha studiato e continua a studiare ed osservare, tramite Instagram, chef famosi per poter prendere spunti nella cura dell’impiattamento e dei dettagli, seguendo anche corsi sulla piattaforma di Gronda per ampliare le sue conoscenze. Nei servizi che offre ai clienti come chef a domicilio, è sempre alla ricerca dell’effetto “wow”, il suo desiderio è lasciare un ricordo di un’esperienza culinaria nelle persone che provano la sua cucina.