Luigi Pellanda

Nato a Bassano del Grappa nel 1964. Artista autodidatta ha coltivato la suapassione per l’arte fin da primi anni Settanta, periodo in cui esperimenta molteplici discipline artistiche praticate dai numerosi fratelli, passando dalla musica alla ceramica, alla pittura su tela, con disinvolta naturalezza.Ma è la visione dei dipinti di Caravaggio che lo segna profondamente: dai tempi della scuola il grande artista ha rappresentato il suo ideale obiettivo di un modo di fare “pittura”, grazie ai suoi forti contrasti di  luce ed ombra.

La passione per la natura, in particolare per la fauna e la botanica, diventa spunto ed ispirazione per dipinti a tempera su tavola che impegnano la sua ricerca personale per gran parte degli anni ottanta. Nel 1991 si dedica con intensità allo studio della natura morta. Allo stesso periodo risale anche la e Personale di Bassano del Grappa (Vicenza), che segnerà definitivamente il suo percorso artistico e professionale. Nel 1993, a soli due anni dalla prima esposizione, già collabora con note gallerie d’arte a livello nazionale, partecipando alle più importanti fiere d’arte contemporanea. Nel 1996, dopo aver ammirato un acquaforte di Giovanni Barbisan in una mostra  sull’incisione al museo di Bassano del Grappa si appassiona all’arte incisoria e dopo aver acquisito la tecnica ed essersi procurato tutto il necessario, torchio, lastre, inchiostri, esegue una serie di incisioni personalmente curate e stampate nel suo studio.

Visualizza le opere disponibili di Luigi Pellanda